Maratona enogastronomica in 14 ristoranti verso il VII Mercato dei Vignaioli FIVI

lunedì 09th, ottobre 2017 / 21:31 Written by
Maratona enogastronomica in 14 ristoranti verso il VII Mercato dei Vignaioli FIVI

Un mercoledì da Vignaioli è la novità del VII Mercato dei Vignaioli Indipendenti: 14 cene, tutte il 25 ottobre, in 14 diversi ristoranti entro un raggio di 100 km da Piacenza. Un progetto nato per raccontare ad appassionati, ristoratori e sommelier la realtà dei Vignaioli Indipendenti FIVI e per presentare il prossimo Mercato di Piacenza in programma il 25 e 26 novembre.

A ogni cena saranno infatti presenti due vignaioli, in rappresentanza della FIVI, che durante la serata spiegheranno agli ospiti cos’è la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, qual è lo spirito che la anima e quali sono le battaglie che porta avanti. Sarà anche l’occasione per parlare del Mercato e di cosa succederà in questa edizione 2017 e a fine serata tutti i partecipanti riceveranno un biglietto omaggio.

“Abbiamo fortemente voluto questa serata – dichiara il vicepresidente FIVI Walter Massa – perché ci sembra un modo nuovo e divertente di promuovere non solo il Mercato di Piacenza, ma soprattutto il mondo che ruota intorno alla figura del Vignaiolo”.

Ogni ristorante sarà libero di interpretare il tema della serata, proponendo 5 piatti che saranno abbinati a 5 vini di Vignaioli Indipendenti scelti al di fuori del territorio, in un ideale viaggio enologico attraverso l’Italia. Un anticipo di quel che sarà poi il Mercato dei Vini di Piacenza.

Per le prenotazioni è necessario rivolgersi direttamente al ristorante che ospiterà l’iniziativa. Per maggiori informazioni e la lista dei ristoranti: http://www.mercatodeivini.it/un-mercoledi-vignaioli/

Noi punteremo sul Ristorante Pizzeria Gattolardo in centro a Desenzano del Garda (BS), punto d’affezione FIVI. Ecco la proposta della serata:
– Entrée di crema di zucca, salsiccia e scaglie di Fatulì (presidio slow food)
(L’ancestrale Nativo – Terraquilia)
-Selezione di salumi dei Colli Storici (salame De.Co di Pozzolengo), formaggi lombardi e focaccia olio del Frantoio Montecroce e rosmarino
(Bianco di Pitigliano superiore DOC 2016 – Sassotondo)
– Casoncelli tradizionali di Barbariga (De.Co) al burro di malga versato e salvia
(Derthona 2015 – Fiordaliso)
-Guancialino di manzo brasato al vino rosso con polenta di farina macinata a pietra
(Tintilia Macchiarossa 2012 – Claudio Cipressi)
-Sbrisolona mantovana con crema al vino cotto
(Vino Cotto Marca Occhio di Gallo 2003 – David Tiberi)

Relatori della serata: Davide Lazzari e Roberto Porciello.

Rispondi

foto golose