Torna Profumi di Mosto, domenica 8 ottobre 21 cantine per la festa di fine vendemmia che sancisce il debutto della nuova Doc Riviera del Garda Classico

lunedì 02nd, ottobre 2017 / 22:31 Written by
Torna Profumi di Mosto, domenica 8 ottobre 21 cantine per la festa di fine vendemmia che sancisce il debutto della nuova Doc Riviera del Garda Classico

Con nell’aria l’odore del mosto dal ribollir dei tini, la grande festa di fine vendemmia sulla riviera del Garda bresciano è sempre un evento imperdibile gli enoturisti e quest’anno sancisce anche il debutto della nuova Doc Riviera del Garda Classico. L’appuntamento con la 16esima edizione di Profumi di Mosto è domenica 8 ottobre, quando 21 aziende del comprensorio della Valtènesi apriranno dalle 11 alle 18 le porte ad appassionati e curiosi per una giornata contornata dalle atmosfere suggestive dell’autunno lacustre.

Le cantine sono suddivise in tre itinerari articolati tra Pozzolengo e San Felice del Benaco, attraverso i comuni dell’entroterra e quelli rivieraschi e ognuna proporrà in degustazione i vini prodotti in prevalenza con uve del vitigno autoctono Groppello, dal Chiaretto ai rossi, abbinati a piatti della tradizione bresciana realizzati in collaborazione con gli chef della zona oppure accostati a specialità della cantina stessa o a prodotti tipici. Per i visitatori è anche occasione ideale per approfondire la conoscenza del territorio, confrontarsi direttamente con i vignaioli e conoscere la loro filosofia produttiva. Come sempre, tutti i vini proposti in degustazione nel corso della giornata saranno disponibili per l’intera giornata anche al grande banco d’assaggio organizzato nella nuova Casa del Vino in Villa Galnica di Puegnago, sede del Consorzio Valtènesi.

Per ogni percorso è disponibile un carnet da 9 degustazioni (7 cantine più una cantina jolly scelta da uno degli altri due itinerari più la collettiva di Villa Galnica) al costo di 30 euro compreso il bicchiere, acquistabile il giorno delle manifestazione in ogni cantina dalla quale si sceglierà di partire o anche in prevendita online al prezzo ridotto di 25 euro sul sito www.profumidimosto.it, dove si trovano tutte le informazioni dei percorsi.

Ogni anno Profumi di Mosto, quando si sarà alla fine della campagna di raccolta, è anche occasione per i primi bilanci sulla nuova annata e quest’anno le previsioni sono positive in termini qualitativi, ma si devono farei conti con un calo della produzione nell’ordine del 20%, riconducibile alla gelata del 19 aprile.

La vendemmia era partita con le uve Doc Groppello, Marzemino, Barbera e Sangiovese destinate alla produzione del Chiaretto, è in seguito proseguita sotto i migliori auspici con le selezioni per i rossi, accompagnate da condizioni climatiche ideali che alle temperature particolarmente fredde della notte, ideali per esaltare il corredo polifenolico delle uve, hanno opposto giornate piuttosto calde perfette per
completare il ciclo della maturazione.

L’alternanza ideale tra periodi di caldo e piogge, né troppo abbondanti né troppo scarse, ha consentito uno sviluppo ideale delle piante con una riduzione degli interventi antiparassitari nell’ordine del 40%. Le uve si presentano quindi sane ed in perfette condizioni, con un ottimo profilo sia aromatico e con gradi zuccherini in rialzo rispetto alle ultime vendemmie. L’attesa è per vini molto interessanti sia in termini di complessità che longevità.

Rispondi

foto golose