Aromatta 2015, il piwi aromatico e strutturato di Villa Persani

domenica 16th, aprile 2017 / 08:30 Written by
Aromatta 2015, il piwi aromatico e strutturato di Villa Persani

Nomen omen. L’Aromatta di Villa Persani è una delicata esplosione aromatica, che seduce con un ampia gamma di frutti: un vino complesso, sapido e molto equilibrato racchiuso da un tappo a vite. Silvano Clementi a Pressano di Lavis (TN) ottiene questo vino da uve Aromera, un vitigno piwi che è l’acronimo irripetibile della parola tedesca pilzwiderstandsfähig, traducibile in “capace di resistere ai funghi”:ovvero niente fitofarmaci; la gestione del vigneto è a carattere biologico e sono limitati al massimo i trattamenti antiparassitari a base di zolfo e rame. Ho comprato l’annata 2015 dopo un assaggio fugace alla prima edizione di Castello in Bianco (non ho potuto personalmente conoscere e assaggiare tutti prima del debutto), me ne avevano parlato molto bene e avevano dei buoni motivi per consigliarlo.

Il vino si presenta leggermente velato nel bicchiere, non è filtrato; al naso ci sono frutto della passione, pompelmo, mela e una qualche nota floreale; a sostegno di una complessità aromatica particolare ci sono mineralità e acidità, che creano un vino rotondo e strutturato, che in bocca lascia un finale ammandorlato. Godibilissimo come aperitivo, l’Aromatta ha fatto una bella figura anche con un risotto con gli asparagi.

 

Rispondi

foto golose