Cronache da Border Wine, il primo salone dei vini naturali in Friuli Venezia Giulia con cantine da Italia, Austria e Slovenia

mercoledì 13th, luglio 2016 / 15:41 Written by
Cronache da Border Wine, il primo salone dei vini naturali in Friuli Venezia Giulia con cantine da Italia, Austria e Slovenia

Border Wine è il primo Salone del Vino Naturale in Friuli Venezia Giulia e dal 25 al 26 giugno ha coinvolto 25 cantine che operano agricoltura sostenibile e biodinamica di 3 Paesi confinanti: Italia, Austria e Slovenja. La manifestazione, che si è svolta nel bellissimo Castello di Canussio (Cividale del Friuli, UD), è nata dall’idea di tre giovani friulani: Fabrizio Mansutti, Valentina Nadin e Luca Bernardis, appassionati di vino naturale ed etico.

Border Wine
La filosofia di Border Wine è di guardare al futuro, sostenendo l’agricoltura che rispetta l’ambiente e la persona, con la speranza che la gente possa capire lo sforzo che quotidianamente le piccole realtà mettono in campo.  Il vino naturale è quello che nasce dal minor numero di lavorazioni e interventi sia in vigna sia in cantina: parte dalla scelta dei terreni e dal rispetto della loro biodiversità, non utilizza alcun pesticida o additivo ed esclude ogni tipo di manipolazione chimica o fisica.

Durante le due giornate, sono stati organizzati incontri e conferenze con i produttori, gli enologi e con i sommelier per approfondire o iniziare a conoscere le caratteristiche dei vini naturali. Nella giornata di sabato, Slow Wine ha presentato una speciale degustazione guidata che ha messo a confronto lo stesso vino ma di produttori e paesi diversi; domenica il dottor Pier Giorgio Comuzzo della facoltà di Agraria dell’Università di Udine ha tenuto un’incontro dal tema : “come orientarsi nel mondo dei solfiti”, parlando di intolleranza alimentare di cui soffrono sempre più persone. Queste sono solo due delle varie proposte che l’organizzazione ha messo a disposizione, per non dimenticare la passione per la cucina e la gastronomia che si è potuto degustare con le proposte del famoso ristorante Lokanda Devetak 1870 di San Michele del Carso e la Ciclofocacceria di Udine, facendo assaggiare le proprie specialità a base di lievito madre e le mozzarelle preparate a mano sul momento da un esperto artigiano.

Le cantine partecipanti:
Dal Carso, Friuli Venezia Giulia: Zidarich, Skerk, Skerlji;
Dal Collio, Friuli Venezia Giulia: Radikon, La Castellada, Terpin, Paraschos, Bressan, Dario Princic, Ferlat;
Dai Colli Orientali, Friuli Venezia Giulia: Ronco Severo, Aquila del Torre, Marco Sara;
Dal Veneto: Costadilà;
Dalla Lombardia: Casa Caterina
Dall’Austria: Weingut Tauss, Andrea & Elisabeth Tscheppe, Maria & Sepp Muster, Werlitsch, Bretz Jorg, Georgium, Wachau;
Dalla Slovenja: Klinec, Aci Urbajs, Slavcek, Mlecnick, Rencel, Nando, Ducal, Klabjan, Stekar, Stemberger, Sumenjak, Marinko Consorzio Uou, Guerila, Kristian Keber, Batic, Cotar.

www.borderwine.eu

Stefano Belli

Rispondi

foto golose