All’ordine di “Bibe, bibe!” si allarga il prestigioso Gran Priorato del Lugana

martedì 29th, dicembre 2015 / 22:41 Written by
All’ordine di “Bibe, bibe!” si allarga il prestigioso Gran Priorato del Lugana

Nuovi priori entrano a far parte del Gran Priorato del Lugana, la più “giovane” tra le confraternite gardesane, nata da una costola della Confraternita del Groppello nel 1980 soprattutto per iniziativa di Carlo Viganò.

Da 35 anni il Priorato promuove il Lugana, fin dai tempi in cui il successo odierno non era nemmeno immaginabile seppur auspicabile, attraverso varie iniziative e in particolare mediante la selezione del miglior vino dell’annata, cui partecipa la quasi totalità delle cantine produttrici: l’ultima edizione di Vinalia è stata vinta da La Rifra. Conviene ricordare che il Lugana, ottenuto dall’autoctona uva Turbiana, è il primo vino a essere registrato tra i Doc di Lombardia nel 1967 e tra i primissimi in Italia.

In un momento di grande convivialità quale è stata la festa per gli auguri ospitata al ristorante Borgo alla Quercia di Calvagese della Riviera (BS), a metà dicembre tre padrini hanno introdotto altrettanti nuovi membri che con un “calicione” pieno di Lugana da bere in un sorso solo hanno giurato fedeltà con il benestare del Gran Priore Mauro Tomei all’ordine di “bibe, bibe!”. Sono Andrea Caldonazzo, Alberto Petitpier ed Enrico Grazioli.

PS Il motto del Priorato è “Ubi Lugana ibi gaudium magnum”

Rispondi

foto golose