La Disfida della (Bio)Polpetta, apericena itinerante a Desenzano del Garda venerdì 17/4

martedì 14th, aprile 2015 / 08:35 Written by
La Disfida della (Bio)Polpetta, apericena itinerante a Desenzano del Garda venerdì 17/4

Ringraziamo Maestro Martino che nel suo Libro de Arte Coquinaria per primo parla di “polpetta” e ci dà indicazioni pratiche di cucina. Scopriamo, poi, che “polpetta” è un piatto unificante, trasversale a società, culture, paesi. Dalle Fleischlaberl austriache, alle lihapullat finlandesi, keftèdes greche, kufteh medio orientali, bola-bola e basko estremo orientali, albondigas e meat-boll delle Americhe, faggot inglesi e alle famose Konigsberg klopse tedesche, insomma non c’è società che non abbia una sua particolare “polpetta”, e sempre polpetta rappresenta il cibo legato al luogo, alla cultura e molto spesso al “recupero” di avanzi di cucina nei momenti di scarsità di materie prime. Attraverso la storia della polpetta possiamo scrivere la storia dell’umanità!

Su queste considerazione nasce l’idea di dare vita all’aperitivo itinerante per le vie centrali di Desenzano. L’appuntamento con la Disfida della (Bio)Polpetta, inserita nel calendario della quarta edizione del Desenzano AgriCultura Festival, è venerdì 17 aprile a partire dalle 19 fino alle 23. Due percorsi all’interno della cittadina lacustre: percorso salvia e percorso zafferano. Partenza comune dal Museo Rambotti con una prima postazione, poi cartine alla mano e giro turistico e gastronomico o sul lungolago o nelle vie più interne; arrivo per tutti al castello. Alle postazioni il pubblico troverà polpette di carne, verdure o pesce, abbinate al vino biologico del territorio: Lugana, Valtènesi Chiaretto e Rosso.

Quale vi consigliamo? Entrambi sono golosi e gustosi. Evidenzio comunque per la Salvia da Kapperi la polpetta di trota abbinata al rosato “Le Vin en Rose” di Cascina Belmonte di Muscoline (di cui consiglio anche l’assaggio di D’Uva al dolce) e da non perdere il nuovo bio Valtènesi Chiaretto doc “RosaGreen” di Pasini San Giovanni di Puegnago abbinato al Gattolardo con una polpetta nostrana. Per lo Zafferano la polpetta di cavedano della Trattoria dall’Abate con un bel Lugana Dop “Prestige” di Cà Maiol e da Pipol un innovativa polpetta di manzo al vapore al timo con humus di ceci abbinata al Garda Classico Groppello dell’azienda biologica Podere dei Folli di Polpenazze.

6 polpette + 6 degustazioni di vino a 8 euro.

Prevendita coupon nei locali aderenti

Percorso Zafferano
Trattoria dall’Abate – Rivoltella, via Agello 24
Ristorante Caffè Italia – Desenzano, Piazza Malvezzi 19
Ristorante pizzeria Al Fattore  – Desenzano, via Roma 8
Ristorante Pipol – Desenzano, via Roma 73/b
Osteria La Frasca – Desenzano, Piazza Garibaldi 9
Pasticceria Duomo – Desenzano, Piazza Duomo 15

Percorso Salvia
Zanoni Bottega & cucina – Rivoltella, via Parrocchiale 19
Ristorante pizzeria Kapperi – Desenzano, via Nazario Sauro 7
Ristorante pizzeria Gattolardo – Desenzano, via Achille Papa 13/15
L’ozioso Castellano – Desenzano, via castello 35
Gastronomia L’Ortica – Via Giuseppe Garibaldi 24
Pasticceria Riva – via Giuseppe Garibaldi 16

Prevendita speciale di entrambi i percorsi alla Libreria Castelli Podavini in via Roma 20
Per la prenotazione online visitare il sito www.agriculturafestival.it

Rispondi

foto golose