La Basia e la sua Moglie Ubriaca: un Chiaretto fresco e vivace

sabato 20th, settembre 2014 / 15:45 Written by

La Moglie Ubriaca. Non è il moncone di un famoso detto, ma il nome di uno dei migliori rosati che si producano in Italia (de gustibus non disputandum est), da mosto fiore di uve Groppello (60%) , Barbera (20%), Sangiovese (15%) e Marzemino (5%) secondo la tradizione territoriale della Valtènesi. Sulle colline di Puegnago del Garda (BS) l’azienda agricola La Basia di Puegnago realizza un intenso rosato di ottima struttura.

Elegante e raffinato come dovrebbe essere ogni Chiaretto Valtènesi Doc, La Moglie Ubriaca, colore rosato delicato, è caratterizzato da delicati profumi di frutta e fiori, sostenuti da una vena minerale: la salinità è piacevolmente abbinata al sentore di mela. Il sorse facile chiama sempre un altro bicchiere a seguire, un vino goloso, vivace e (molto) persistente che piace anche per la freschezza. Proprio per la ricchezza di profumi lo ritengo perfetto per un aperitivo, ottimo anche con pesce e crostacei, magari crudi.

Però una simpatica “caratteristica” viene evidenziata da Antonio Tincani, che guida l’azienda assieme ai figli: “Questo è un vino molto profumato e per qualcuno è talvolta difficile abbinarlo. Così all’ultima annata in cantina affianco sempre qualche bottiglia dell’annata precedente: ha le stesse caratteristiche, ma i profumi si sono affievoliti”. Già, non gli si può dar torto, il 2012 è un buon vino, anzi è ancora un buon vino: spesso si fatica a pensare a un buon Chiaretto oltre l’estate, eppure, quando fatto bene, è anche in grado di passare tranquillamente l’anno.

L’azienda è molto legata al territorio e al Groppello. Una scelta quasi controcorrente perché oggi molte aziende puntano ad avere ogni tipologia di prodotto in cantina: ossia niente bianchi o bollicine. Nella terra dei rossi La Basia ne propone di legati al territorio quali La Botte Piena (Groppello 85%), il rosso superiore La Notte di San Martino e l’armonico Predefitte (Rebo e Barbera).

Però una cosa va aggiunta, raggiungere l’azienda è sempre un piacere, tra vigneti rivolti verso le colline a bosco e altre vigne con vista sul più grande lago nazionale. Un vero piacere anche per l’animo.

foto golose