Bianco del Pioppo, un esperimento del cantiniere

giovedì 14th, agosto 2014 / 18:32 Written by
Bianco del Pioppo, un esperimento del cantiniere

Dopo il consigliato Rosso del Pioppo, la Cantina Marsadri di Puegnago questa primavera ha presentato il Bianco del Pioppo, un esperimento del cantiniere Pietro Leali. Di questa azienda, a mio modesto parere, il prodotto di punta è il Groppello Brolo di cui avrò occasione di raccontare prossimamente, un sempre presente nella mia cantina. Dei due esperimenti, comunque, il primo è un rosso ben riuscito tra appassimento e legno, con un ammiccamento alla Valpolicella seppur con le uve autoctone della Valtenesi; il secondo è prodotto da Trebbiano di Lugana, Chardonnay e Incrocio Manzoni: un vino elegante dai sentori di buccia di agrumi, che, ben delineati in primavera, si sono purtroppo affievoliti con l’ultimo assaggio estivo.

Giallo dorato e profumi più netti al secondo bicchiere che al primo (fiori bianchi), l’amico Sergio Lingeri dice “corpo ed eleganza del Manzoni, mineralità del Lugana, ma non l’acidità”. Noi l’abbineremmo a un risotto alla marinara, a della polpa di granchio o meglio a delle capesante al forno. In cantina la seconda bottiglia è pronta.

Rispondi

foto golose