El me salam l’è pö bù del tò. 17esima edizione.

venerdì 02nd, maggio 2014 / 20:52 Written by
El me salam l’è pö bù del tò. 17esima edizione.

salam4Quante volte tra amici ci si è detti “El me salam l’è pö bù del tò”? Quelli dell’associazione “Noaltèr de la ria del lac” per verificare la cosa organizzano dal 1988 un omonimo evento misto tra goliardia e gastronomia, che dal 2011 è diventato un evento gastronomico di tutto rispetto in piazza Cappelletti, chiusa alla sosta delle macchine, “con le osterie e i restorancc de la piasa”.

Questo classico momento annuale di incontro era nato all’enoteca La Vite, che da quattro anni ha chiuso i battenti. Lì alcuni amici esaltavano il loro salame appena comprato o fatto fare da un “masalì” di fiducia: alla frequente esclamazione “el me salàm l’è pö bù del tò” subito veniva risposto “portel che, che dopo ardarom chi g’ha ‘l salam pö bù”. Così è nata una manifestazione che per anni ha tenuto banco in Via Castello.

salam2Non è una gara gastronomica, ma più un momento di allegria dove si premia il salame migliore e lo si gusta in compagnia. L’idea è nata da Alberto Rigoni “Rigù” e quest’anno alle 17esima edizione la competizione non competitiva si svolge in piazza Cappelletti con il patrocinio del Comune. L’evento si svolge ovviamente con l’assistenza “tecnica” delle “osterie” della piazza e quest’anno è inserito nel calendario del Desenzano AgriCultura Festival.

Il salame sarà come sempre offerto dai concorrenti, mentre i vini e le consumazioni andranno “onorate” presso le “osterie”: Bar dei Combattenti, Bar Fronterino, Ristorante Al Fattore, Enoteca Al Fattore e La Piadineria del Lago.

I salami di chi vuole gareggiare devono essere consegnati Al Fattore entro le 13 di sabato; nel primo pomeriggio si taglieranno i salami per le giurie, “na cumisiù fada de bràa zènt”, che seduti a un tavolo pondereranno il proprio giudizio. Alle 18 sarà distribuito ai presenti il salame con i numeri dei concorrenti e con musica dal vivo la piazza verso sera si animerà anche con alcuni piatti serviti dai locali.

In gara ci sono ricchi premi, ma la filosofia degli organizzatori è chiara: “L’è na gara per fa stà ‘nsema zent èn compagnia!”.

Rispondi

foto golose