Risotto mantecato alla zucca con coregone in carpione

lunedì 21st, aprile 2014 / 09:18 Written by
Risotto mantecato alla zucca con coregone in carpione
Risotto coregone in carpione e zucca

Risotto con coregone in carpione e zucca

Prendi la voglia di un piatto un po’ fresco, aggiungila alla fortuna di trovare un pescatore che torna a terra con un carico di coregoni ed ecco l’occasione perfetta per un risotto alla zucca con coregone in carpione. Un piatto dai sapori unici dove il Chiaretto è un elemento determinante, non solo come vino perfetto nell’abbinamento, ma soprattutto come elemento delle ricetta che arricchisce con tutti i suoi profumi che emergono durante la preparazione e una volta nel piatto. Un vero trionfo di profumi e sapori che in questa ricetta rimangono sempre ben distinti.

Ingredienti per 4 persone, seguendo la ricetta trovata sul sito della Provincia di Brescia e tratta da un vecchio numero di Vini e Cucina Bresciana

Per la carpionatura:
1 Lavarello da 400 gr.
2 cucchiai di farina bianca
2 cipolle rosse
6 foglie di salvia
2 foglie di alloro
100 cl. di Chiaretto
10 dl. di aceto bianco di buona qualità
Timo, maggiorana e bacche di ginepro per insaporire

Per il risotto:
320 gr. riso violone nano
150 gr. zucca pulita
2 litri di brodo vegetale
1 scalogno
50 gr. di burro
Olio extravergine d’oliva, meglio Olio Garda DOP

RICETTA

Pulire il lavarello, fare dei filetti ed eliminare le lische in eccesso; panare lievemente i filetti con la farina bianca; dorare il lavarello in padelle con poco burro e un filo di olio extravergine d’oliva; lasciare riposare e asciugare poi su carta assorbente.

Preparare il carpione leggero, facendo saltare a fuoco vivo le cipolle rosse tagliate a fettine; aggiungere tutti i gusti e gli aromi, il vino e l’aceto bianco, fare bollire per 10 minuti. Mantecare con poco olio extravergine, aggiungere il pesce dorato e lasciare riposare.

A questo punto si può preparare il risotto: rosolare lo scalogno e la zucca a cubetti piccoli, aggiungere il riso, tostarlo e sfumarlo con poco liquido del carpione; aggiungere ancora
del vino e fare evaporare; proseguire la cottura aggiungendo il brodo vegetale; mantecare il riso ancora con il liquido del carpione. Servire il risotto con i tranci di pesce, due fettine di cipolla e il timo.

Rispondi

foto golose