Il Valtènesi a Vinitaly con tutte le sfumature del rosa e un Chiaretto che guarda alla Provenza

sabato 05th, aprile 2014 / 13:09 Written by

moniga-del-garda-chiaretto109Il Consorzio Valtènesi scommette compatto su Vinitaly 2014, dove sarà presente con una rappresentazione territoriale da record e degustazioni dedicate al Chiaretto per farne scoprire tutti i segreti “cromatici”. Sarà soprattutto la rinnovata coesione dei produttori a caratterizzare la partecipazione consortile alla 48esima edizione dell’expo veronese, in programma dal 6 al 9 aprile.

Per dare piena e vera rappresentanza alla giovane Doc (prima vendemmia nel 2011 e oggi mille ettari per un potenziale di oltre 4 milioni di bottiglie) la nuova “Isola Valtènesi” (Padiglione Regione Lombardia Palaexpo, zona C9) sarà un vero e proprio “open space” ospitante, oltre allo spazio istituzionale, 18 aziende del comprensorio, che unite alle 4 presenti con proprio stand portano a 22 il totale delle insegne presenti.

Per i visitatori ci sarà quindi l’opportunità di approfondire tutte le molteplici sfumature della Doc, seguendo il filo di una proposta nella quale sarà ancora una volta il rosa del Valtènesi Chiaretto a farla da padrone e ad arricchire il banco d’assaggio consortile ci sarà una tavolozza di colori con tutte le sfumature cromatiche dei rosè: una prima, concreta anticipazione dello studio sulla caratterizzazione dei Chiaretti che il Consorzio sta conducendo in collaborazione con il Centre de Recherche et d’Expérimentation sur le Vin Rosè di Vidauban, in Provenza

Non si può dimenticare che il Chiaretto valtenesino, anziché guardare i cugini della sponda veronese del lago (3mila ettari e nel 2013 imbottigliate 28,5 milioni di bottiglie totali tra Bardolino e Chiaretto), preferisce ammiccare agli eleganti rosati provenzali, sapidi e dai colori tenui, per esempio già argomento di confronto e assaggi nelle passate edizioni di Italia in Rosa a Moniga.

Il visitatore che degusterà i Chiaretti sarà coinvolto in un gioco di colori che gli consentirà di giudicare i vini anche sul fronte dell’aspetto visivo: un esperimento dal quale il Consorzio si attende anche qualche indicazione sulle aspettative del consumatore in uno scenario internazionale dove i colori del rosè si scaricano per assumere tonalità sempre più tenui e delicate.

Il Chiaretto è simbolo di una tradizione ultracentenaria che caratterizza la riviera bresciana, ma gran parte della produzione di uva è comunque destinata al Valtènesi Doc nell’espressione del rosso, che ovviamente non mancherà al grande palcoscenico internazionale.

Rispondi

foto golose