Festa delle donne, che fanno il vino per le donne #Bardolino

sabato 08th, marzo 2014 / 10:29 Written by
Festa delle donne, che fanno il vino per le donne #Bardolino

strada_bardolino_low_1Una cantina su tre nella doc del Bardolino è gestita da una donna. Se si considerano i contitolari, la percentuale sale addirittura dal 33,3% al 50%. La presenza femminile nella guida delle aziende vinicole della costa orientale del lago di Garda è altissima, ben oltre la media regionale veneta, che si attesta su un più modesto 24%. Se poi si prendono in esame i collaboratori familiari, figura essenziale nelle piccole e medie aziende del Bardolino, la metà sono donne: anche nelle cantine a conduzione maschile, dunque, il ruolo della donna fondamentale.

E, si badi, si parla di un gigante enologico: con i suoi 30 milioni di bottiglie, quella del Bardolino è la quarta zona vinicola del Veneto dopo il sistema Prosecco, la Valpolicella e il Soave ed è l’undicesima in assoluto in Italia. Senza dimenticare che il Chiaretto Bardolino è passato in pochi anni da 5 a 10 milioni di bottiglie.

“Anche il consumo del rosé bardolinese – dice il presidente del Consorzio del Bardolino, Giorgio Tommasi – è questione femminile: i dati consortili parlano chiaro e dicono che il 62,8% del Chiaretto è acquistato proprio da donne. Donne che fanno vino per le donne, insomma, nel caso del Bardolino Chiaretto”.

Se poi il Bardolino e il Chiaretto hanno incominciato a primeggiare anche nei concorsi enologici e nelle guide, lo devono spesso proprio alle produttrici. Per esempio, tutte e tre le medaglie d’oro conquistate dall’Italia all’ultimo Mondial du Rosé, il campionato del mondo dei vini rosati organizzato a Cannes dagli enologi francesi, maestri nel settore, sono arrivate dalle ragazze del Chiaretto: due medaglie per le sorelle Claudia e Giulia Benazzoli, l’altra medaglia alle sorelle Elena e Federica Zeni, che sovrintendono all’azienda di famiglia con il fratello. I “tre bicchieri” del Gambero Rosso il Bardolino li deve a Matilde Poggi, titolare dell’azienda agricola Le Fraghe e tra l’altro anche presidente della Federazione italiana dei vignaioli indipendenti. Ed è il Bardolino di Giovanna Tantini ad aver ottenuto quest’anno l’eccellenza della guida de L’Espresso.

Il presente (e il futuro) del Bardolino è davvero rosa.

E domenica 16 marzo, subito dopo la festa della donna, che a Lazise (VR) sarà possibile incontrare le donne del Bardolino: in programma c’è l’Anteprima dell’annata 2013 (180 vini in libera degustazione alla Dogana Veneta).

Rispondi

foto golose