La prostituzione a Desenzano? Basta guardare gli annunci.

sabato 28th, luglio 2012 / 07:10 Written by
La prostituzione a Desenzano? Basta guardare gli annunci.

Basta sfogliare gli annunci sui giornali, cercare in internet o chiedere in giro ed è fatta. Non sembra essere particolarmente difficile fare sesso a pagamento a Desenzano, c’è ne è per tutte le tasche. E per tutti i gusti, dalla bionda dell’est alla cubana, dalla purosangue italiana al trans.

La prostituzione sul lago di Garda è una realtà radicata e la città Desenzano è anche nota per essere uno dei principali centri di incontro con lucciole ed escort, ma non cercatele sui marciapiedi come una volta. Lo sanno anche i muri come trovarle, ma è tutto “nell’oscurità”: la Legge Merlin del 1958 è lo specchio di un Italia passata e nega all’imposizione fiscale l’indotto di un’attività radicata, seppur illegale.

Già lo scorso autunno il consiglio comunale, dopo una mozione di Rino Polloni per abrogare la legge e riconoscere come legale la professione più antica del mondo e quindi rilevante a fini tributari, aveva negato l’evidenza. “Ci sono quelle sfruttate, ma – aveva detto il leghista – ci sono tante altre che lo fanno perché conviene e quindi devono essere tassate, come nei paesi del nord, dove ci sono controlli sanitari obbligatori”.

La situazione si è riproposta durante le ultime elezioni amministrative, quando alcuni hanno ribadito che la prostituzione a Desenzano non esisterebbe, sarebbero solo un paio di accompagnatrici o qualcosa di simile, nulla di più.

Ho fatto una prova e ho aperto un giornale di annunci (a pagamento), alla voce “prestazione servizi” con tanto di cuoricino per attirare meglio l’attenzione degli allupati. Se non è sesso a pagamento, cosa altro potrebbe essere.

Ecco qualche esempio di quanto si offre a Desenzano. Quella “italiana da sogno” di Aba propone momenti incantevoli, ci sono il trans Angela e il/la collega Annalisa, oppure quell’ungherese di 23 anni appena arrivata in centro e che assicura momenti indimenticabili. C’è anche una 30enne italiana che dice di essere pure simpatica, ma chi ha voglia di fare solo due chiacchiere o cerca marito mette gli annunci in un’altra sezione. C’è quella tutta da scoprire, c’è la latina che assicura che non ve ne pentirete, la bionda, la massaggiatrice, l’esotica, la 24enne cubana “educata, bravissima, completissima” (verrebbe da dubitare che alle altre sul mercato manchi qualcosa), c’è perfino Nadia “chi ha avuto il piacere della mia compagnia ritorna”, c’è chi offre “caffè e non solo”, c’è la “bravissima” o quella “disponibile” e la 27enne Chiara “bellissima, alto livello, per persone distinte”: ovvero chiamatela all’inglese “escort”, perché vi costerà parecchio.

Però se siete gente che se la prende con calma cercate chi specifica “tutto senza fretta”; se invece volete negare l’evidenza, fate finta di niente. La prostituzione sul Garda? Non esiste.

Corriere del Garda

Rispondi

foto golose