Immagini di Maria: un itinerario gardesano.

giovedì 02nd, giugno 2011 / 15:33 Written by

La mostra «Immagini di Maria. Itinerario artistico nel Garda bresciano» è un omaggio della Fondazione Cominelli, in occasione dell´apertura del trentennale della morte del suo fondatore. Protagonisti quegli scrigni d´arte che sono le chiese e le cappelle, spesso impolverate. Con riproduzioni in grande formato (gli scatti sono di Emanuele Tonoli) a Palazzo Cominelli a Cisano di San Felice del Benaco sono esposte opere di epoche e iconografie diverse, conservate tra Lonato e Tignale.
Partiamo da sud, citandone alcune. A Lonato l´Abbazia di Maguzzano ospita una grande pala con l´«Assunzione della Vergine» del bresciano Alessandro Bonvicino detto Il Moretto (1552), la cui scelta iconografica si spiega con un ritrovato vigore del culto mariano in un periodo in cui i luterani ne rifiutavano l´assunzione.
La decorazione della chiesa di Santa Lucia a Manerba è composta da ex-voto. L´affresco proposto raffigurante la «Madonna in trono con bambino» è datato 1448 e rimanda alla tradizione del tardo gotico. Anche San Pietro in Lucone a Polpenazze è un ricco scrigno di affreschi, a partire dal ciclo trecentesco ben conservato sulle pareti dell´abside e dell´arco trionfale, come dimostra la «Madonna del latte».
A San Felice, al Santuario della Madonna del Carmine, dopo il più celebre Paolo da Caylina il Vecchio, lavorò tra il XV e il XVI secolo Giovanni Maria da Brescia, autore dell´affresco «Madonna con bambino fra i Santi Alberto e Angelo», vero manifesto della devozione particolare dell´ordine Carmelitano.
Un poco più a nord, nel duomo di Santa Maria Annunziata a Salò, c´è un polittico ligneo del XIV secolo, opera di Guglielmo Veneziano e traccia preziosa dell´importanza ricoperta dalla chiesa quando era al centro di un´estesa e prolifica pieve. A decorazione del coro c´è la «Visitazione» di Jacopo Palma il Giovane, scoperta nel 1605. Il viaggio termina a Tignale, al Santuario di Montecastello, dove la primitiva cappella della chiesa conserva un affresco con l´«Incoronazione della Vergine».
La mostra resterà aperta fino al 12 giugno; orari: il venerdì dalle 17 alle 20, il sabato dalle 14 alle 20, la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20.

Rispondi

foto golose