Cose belle da tutto il mondo: “Samarcanda” non delude.

lunedì 31st, gennaio 2011 / 15:47 Written by

A Samarcanda, la splendida città oggi uzbeka sul tracciato della Via della Seta, un tempo si potevano trovare merci da ogni dove. Quasi come succede da 24 anni nel Centro fiera di Montichiari, che diventa periodicamente un crocevia di merci (e di espositori da tutta Italia) grazie all´omonima mostra mercato d´antichità, collezionismo, modernariato, decorazione e oggettistica. Da sabato e fino al 6 febbraio, collezionisti, appassionati e semplici curiosi possono trovare qui pezzi e dipinti antichi o del Novecento, bigiotteria americana di valore, pizzi, ceramiche, mobili, libri e oggettistica vintage. Insomma: non c´è che l´imbarazzo della scelta.
Come sta andando? «C´è stato il solito flusso del primo fine settimana – spiega il il direttore del Centro fiera Ezio Zorzi -. Samarcanda interessa il vasto pubblico dell´antiquariato e anche quello del vintage, che è piuttosto giovane. Ma l´oggettistica si inserisce sempre più».
Girando con occhio curioso tra il centinaio di stand presenti, si può trovare di tutto: dal vecchio teodolite per i i rilievi topografici al bastone da passeggio. E passando all´arte si incontrano citazioni futuristiche, del realismo russo. E tra un Chagall e l´altro l´italianissimo Pesa, con un dipinto della storica nevicata su Brescia del 1985: un ricordo che costa 1.800 euro. E poi via tra icone russe e manifesti della mostra nazionale dell´autarchia (tenutasi a Brescia nel 1938).
I mobili? Prezzi vari come gli stili, le incisioni e le epoche. Mentre sono della fine dell´Ottocento gli argenti Tiffany: una brocca statunitense può oscillare tra i 100 e i 1.200 euro. Per la casa c´è anche la biancheria francese dagli anni di Napoleone III a quelli dell´Art Decò; e dato che Samarcanda è sulla via per l´Oriente, a Montichiari non mancano pezzi dalla vecchia Cina: la mobilia certificata può costare anche fino a 50 mila euro al pezzo.
Il resto della rassegna? Apertura fino al 6 febbraio: sabato e domenica dalle 10 alle 20, dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 20. Per saperne di più 030-961148 o info@centrofiera.it.

Bresciaoggi

Rispondi

foto golose